“Finalmente una buona notizia per i lavoratori Formalba: sono stati pagati oggi 6 stipendi arretrati (da marzo ad agosto 2016)”. A darne comunicazione il Partito Comunista dei Castelli Romani, che premette che “una prima ingiustizia è stata in parte sanata”. “Il Pci dei Castelli, tuttavia, continuerà a vigilare ed informare i lavoratori e i cittadini sul grave problema del fallimento della società Albafor/Formalba.
Non accetteremo che il disastro della società Formalba venga pagato dai lavoratori e dai cittadini, che proprio in questi giorni stanno pagando gli indecenti aumenti della tassa sui rifiuti voluti dal Sindaco Marini e dalla sua maggioranza (PD, PSI, SEL, Rifondazione e altri). Chi ha fatto il debito, paghi il debito.
Il Partito Comunista dei Castelli Romani chiede l’intervento del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e della sindaca della città metropolitana di Roma Capitale, Virginia Raggi, per rilevare con urgenza tutte le attività formative della società Formalba (1.200 sono i giovani coinvolti nella formazione, di cui 200 disabili, e 150 sono i lavoratori dipendenti)”.