Gli ultimi dati confermano una crescita esponenziale nei conferimenti della plastica

Sono sempre di più i cittadini che conferiscono la palstica alle macchine Mr Pack. A seguito dei risultati positivi riscontrati nel 2016 e i primi significativi risparmi sulla Tari da parte degli utenti, è inziato il massiccio contagio positivo tra la cittadinanza, che ora si ritrova spesso in fila per inserire le bottiglie nei 4 congegni presenti sul territorio ( piazza Silvestri, piazza Zampetti, via Spagna a Cecchina e via Siena a Pavona) e acqusiire punti. Molte sono le segnalazioni di chi si reca alle macchine Mr Pack e le trova piene, e cresce così l’esigenza di avere sul territorio altri punti di conferimento. Proprio nei giorni scorsi a fare visita alle macchine Mr Pack di Albano, progetto vrtuoso che ha reso concreta la tanto sbandierata trasformazione dei rifiuti in risorsa a vantaggio degli utenti, è stato il dott. Daniele Fortini, ex Amministratore Delegato di Ama, attualmente consulente dell’Assessore Regionale all’Ambiente Mario Buschini, che ha lodato i risultati del Comune castellano. E’ il consigliere delegato ai Rifiuti, Luca Andreassi, a snocciolare i dati di una iniziativa che sta coinvolgendo l’intera comunità, raggiungendo cifre consistenti. “Nel 2016 a recarsi alle macchine Mr Pack sono stati in 335.

Gli utenti in totale hanno conferito un milione di bottiglie, trasformate in altrettanti punti e tramutati poi in un riparmio complessivo in bolletta di circa 15mila euro, cui vanno aggiunte le circa 250mila euro spese all’interno dei negozi convenzionati – ha affermato Andreassi -. I dati del mese di ottobre e novembre parlano di una media di 10mila bottiglie conferite al giorno, e questo vuol dire che in proiezione nel 2017 avremo circa 4 milioni di conferimenti, per un totale di 70mila euro di risparmi”. Si tratta di una economia circolare, assicura Andreassi. “Noi riconsegnamo interamente agli utenti virtuosi i soldi che otteniamo vendendo la plastica conferita (390 euro a tonnellata) – ha spiegato ancora il consigliere -, senza guadagnarci nulla”. Sono previste altre macchine Mr Pack per rispondere alla maggiore richiesta del servizio? “Per il 2017 sicuramente. Per quest’anno, dal momento che l’incendio al Tmb di Roncigliano ci ha imposto un aumento della Tari, abbiamo preferito non effettuare investimenti, ma il prossimo anno, in cui siamo fiduiciosi ci sarà una diminuzione di almeno il 5%, stiamo già predisponendo l’acquisto di altre due macchine Mr Pack, da posizionare probabilmente una nel centro storico ed una a Cancelliera”.

Nei piani dell’Amministrazione c’è l’acqusto di una macchina mangiaplastica con duplice funzionalità, davanti Mr Pack e dietro Mr Sack, dove cioè i cittadini possano conferire tutta la plastica della raccolta differenziata da quantificare a peso. Tale sistema consentirebbe di conferire una frazione maggiormente pura e di tramutarla in risparmi o buoni acquisto, ma necessita al tempo stesso di serrati controlli nel conferimento da parte degli utenti.

Michela Emili

Articolo uscito sull’edizione cartacea del 2 dicembre