A Rocca Priora il cambio di destinazione da agricola a commerciale di una zona sita in località ”Osteria Nuova” ha fatto esplodere una polemica che difficilmente si placherà con il primo passaggio amministrativo votato anche con la compartecipazione di un pezzo di minoranza (SEL). La domanda, sottoposta soprattutto dal M5S e dalla lista civica ”La Voce Nuova” è precisa: il provvedimento adottato è conforme al Piano Regolatore? Gianluca Mastrella, consigliere comunale di minoranza, è convinto di no. ”Sull’area agricola – afferma – insiste un capannone artigianale che viene definito dall’Amministrazione comunale “regolarmente autorizzato dal Comune. Noi ci chiediamo come sia stato possibile che su un’area agricola sia stata rilasciata una concessione per la realizzazione di un edificio utilizzato, nel corso degli anni, come commerciale attraverso la vendita di materiali edili”…

PER SAPERNE DI PIU’ E APPROFONDIRE L’ARGOMENTO PRENDETE IN EDICOLA LA VOSTRA COPIA DEL SETTIMANALE ‘LA TORRE’