Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Zagarolo, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di Colonna, hanno arrestato un 43 enne del posto con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi da guerra.

I Carabinieri sono arrivati all’abitazione dell’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, nell’ambito di un’indagine sul traffico di stupefacenti nella zona di Valle Martella di Zagarolo.

La perquisizione scattata nella casa ha consentito ai militari di rinvenire un arsenale composto da munizioni di vari calibri, un fucile provento di furto e, addirittura, un lanciagranate, non funzionante, di probabile provenienza dell’Est Europa.

Oltre alle armi, sono stati trovati 100g di hashish e 50g di marijuana.

Tutto il materiale è stato sequestrato e sul lanciagranate verranno eseguiti i dovuti accertamenti, indagando soprattutto sui canali che lo hanno portato alle porte di Roma.

Il 43enne è stato portato nel carcere di Rebibbia dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.